Accogli le tue emozioni: non negarle, non dire loro di cambiare. E si trasformeranno

Condividi anche tu

Non è facile quando un’emozione arriva riuscire a contenerla e soprattutto accoglierla. Sono dei passaggi che richiedono di stare con quell’emozione: di sentirla nel corpo, di darle un nome e di lasciare che accada dentro e fuori di noi. A volte desideriamo che un’emozione passi in fretta e non vogliamo proprio che ci rimanga accanto: magari ci imponiamo di fingere altro e ci proviamo anche a sentirci diverse. Ma non funziona così. Per trasformare un’emozione bisogna accoglierla. Punto.

– E adesso dimmi che cosa ne hai fatto, di tutta la rabbia che tenevi dentro?
– Trasformata 
– In cosa?
– In altro… Altro di diverso, nuovo, migliore per me. 
– Come hai fatto? 
– Standoci. Ho preso la rabbia, mi ci sono seduta accanto, abbiamo familiarizzato anche. Poi le ho detto “Farò di te una bella principessa. Basta essere la bisbetica di sempre”
– E lei?
– Chi? La rabbia? 
– Si, lei. Come ha reagito?
– Beh, si è arrabbiata
– E tu?
– Le ho dato un abbraccio e le ho detto “ti capisco”. Allora lei si è trasformata 
– Wow! Sembra una magia 
– Capita tutte le volte che incontriamo un’emozione senza giudizio: si trasforma quando si sente accolta 

Ti senti in cambiamento? Vuoi iniziare un percorso di automiglioramento personale insieme? Compila il modulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Lucrezia Paci Counselor 2019 © All right reserved. P.I. 10174300961 | Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella GU n. 22 del 26/01/2013 | Theme: Business Kid by eVisionThemes